differenza-reflex-e-mirrorless

Differenza tra Reflex e Mirrorless: la scelta migliore

In questo articolo capirai la differenza tra Reflex e Mirrorless.

Soprattutto, ci tengo a spiegarti perché da due anni a questa parte sono passata da una reflex ad una mirrorless, ma questo lo farò più avanti, ora lascia che ti spieghi qualcosa di più interessante.

Prima di tutto voglio fare chiarezza sui 3 tipi di macchine fotografiche esistenti in commercio: relfex, mirrorless, compatte.

Non voglio entrare in discorsi tecnici e complicati, ma voglio spiegarti in semplici parole la netta differenza tra questi tre tipi di fotocamere.

Reflex o mirrorless

Reflex: hanno uno specchio inclinato di 45 gradi, in cui la luce attraverso l’otturatore forma l’immagine, inoltre gli obiettivi sono intercambiabili.

Mirrorless: non hanno uno specchio come le reflex, infatti le dimensioni del corpo macchina sono ridotte, anche qui gli obiettivi sono intercambiabili.

Compatte: semplici fotocamere digitali senza sistema di obiettivo intercambiabile, questa è la netta differenza ed il grande limite delle compatte.

In poche parole le mirrorless hanno la qualità delle reflex ma in un corpo contenuto come le compatte, diciamo così per farla molto easy.

Ora che abbiamo fatto un po’ di chiarezza e hai capito cosa differenzia un sitstema dall’altro, concentriamoci su i due sistemi più venduti al giorno d’oggi: reflex e mirrorless.

Quali sono i vantaggi?

Vantaggi delle reflex

  • Ampia scelta di obiettivi intercambiabili
  • Prezzi degli obiettivi minori rispetto le mirrorless

Vantaggi delle mirrorless

  • Ingombro minore
  • Peso ridotto
  • Comodità durante viaggi lunghi e stancanti
  • Mirino digitale

Quali sono gli svantaggi?

Svantaggi delle reflex

  • Peso e ingormbro
  • Rumorosità

Svantaggi delle mirroless

  • Costi ottiche intercambiabili (leggermente più alto delle reflex).
  • Durata della batteria. Se proprio devo trovare un neo a questo sistema che amo tanto è la durata della batteria che a mio avviso il sistema mirrorless sembra tenere meno.
  • In alcune marche di fotocamere l’interfaccia è poco diretta e alquanto macchinosa (Sony per dirne una).

Reflex o mirrorless

Perché ho scelto una mirrorless?

Non voglio dilungarmi su questioni tecniche, ora ti spiego come mai ho preso questa decisione.

Due anni fa, ho cominciato a muovermi più frequentemente, visitare città, continue escursioni in montagna, e giri fuori porta. Mi sono accorta nel tempo, che ogni volta che partivo per un viaggio o semplicemente una passeggiata al lago, un giro con gli amici in montagna, non portavo mai con me la mia reflex.

La vedevo come un peso, come una sorta di bagaglio di troppo, poiché troppo ingombrante. Tra la pigrizia di preparare lo zaino con varie ottiche ed il peso e l’ingombro non la portavo mai con me.

Così, sentivo da qualche tempo parlare delle mirrorless, e sempre con un pò di disappunto ho cominciato ad informarmi.

Ricerche varie, blog, video su YouTube, negozi di fotografia e così via. Nel tempo di qualche mese mi sono convinta, volevo provare: ho venduto tutta la mia attrezzatura fotografica ed ho acquistato la mia prima mirrorless: la Sony a6000.

Oggi, dopo un anno, non posso che essere soddisfatta della mia scelta, non tornerei mai indietro.

Ora quando esco di casa, non mi pongo nemmeno il pensiero se portarmela o meno, è già dentro il mio zaino Manfrotto, senza nessun ingombro o fastidio, pronta per viaggiare insieme a me.

Ho scelto le fotocamere mirrorless per una questione di spazio, peso e comodità. Questo magari non è un problema di tutti, c’è chi non fatica a portare con se chili di attrezzatura e non si pone nemmeno il problema.

Con questo non voglio dare un giudizio sulla qualità dei prodotti in particolare.

Per me la mirrorless è uno stile di vita, il mio. Viaggiare comoda, leggera ma con alta qualità.

Poi ovviamente, dipende dalle tue esigenze. La mia è un tipo di fotografia da viaggio, quindi lascio a casa oggetti o accessori inutili e porto con me l’indispensabile per ottenere gli scatti che fanno parte del mio stile fotografico.

L’importante è capire la destinazione, il tuo punto di arrivo. Capire quali sono i tuoi limiti ed i tuoi bisogni, una volta capito saprai bene su quale sistema puntare.

In conclusione

Io amo l’attrezzatura smart. Per me alcuni accessori e strumenti sono indispensabili e li porto via con me ad ogni viaggio. Pochi prodotti ma di qualità, solo quelli che utilizzo davvero, senza perdite di tempo e fatiche. Quando ero più piccola portavo con me mezza casa di attrezzatura, poi facendo esperienza ho capito cosa mi serve davvero e cosa no.

Qui puoi trovare la mia attrezzatura, i miei strumenti e tools preferiti con cui scatto le migliori fotografie.

 

——————————————————

Grazie per aver letto questo mio articolo, spero possa tornarti utile.

Ps: Instagrammabile è la community di fotografia social tra le più attive su Facebook.

All’interno troverai tips, consigli, risorse e tantissimi appassionati e professionisti di fotografia come te.

( Se non l’hai già fatto, puoi fare richiesta per unirti qui ).


GIUSI ORLANDO
GIUSI ORLANDO

Aiuto le persone a migliorare l'approccio con la fotografia grazie alle nuove tecnologie, mettendo al primo posto l'immagine, come strategia per raggiungere i propri obiettivi.